ASCOLI – Si avvia alla conclusione il progetto “Gli aspetti educativi dello sport” promosso dall’Associazione di promozione sociale Centro Iniziative Giovani in collaborazione con le strutture territoriali dell’Unione Sportiva Acli Marche.

Il progetto si sta sviluppando nel territorio regionale, in particolare ad Ascoli Piceno, Mogliano e Fano, e rientra nel quadro delle attività della Legge Regionale n. 5 /2012 in quanto utilizza lo sport come strumento di promozione di un’attività motoria sportiva sostenibile, rispettosa delle persone, della società e dell’ambiente.

Le attività progettuali realizzate sono due. Da un lato attività di animazione itinerante con la realizzazione di eventi di gioco e tempo libero per bambini utilizzando proprio le regole universali del gioco come uno strumento di abbattimento di eventuali barriere di carattere ad esempio linguistico.

Da un lato una iniziativa di forte abbinamento tra i valori educativi dello sport e la conoscenza della carta costituzionale.

Ciò è reso possibile dalla conoscenza e diffusione del libro “E’ un gioco da ragazzi” di Corrado La Grasta e Domenico Facchini (Ave Editrice).

“Cinque dodicenni, un torneo di calcio estivo – hanno detto gli autori – e il loro primo approccio con i valori più importanti per la vita di una persona: il rispetto delle regole, l’accoglienza dell’altro, l’aiuto reciproco. Ad accompagnarli in questo percorso c’è il signor Franco, maresciallo dei carabinieri in pensione e custode del campo di calcio comunale. Sarà per loro una sorta di guru e li aiuterà a scoprire la regola fondamentale per ogni cittadino italiano: la Costituzione. La storia illustrata di questi cinque ragazzi è lo spunto per raccontare ai più giovani i princìpi e i simboli della nostra Carta costituzionale, insieme alle storie degli italiani e delle italiane che l’hanno scritta, con le parole ma anche con la propria vita”.edxflrxol5y4_s4

Annunci