MACERATA – Trecentosei iscritti, di cui 175 over 50, 40 camminate nel 2017 (con 1489 presenze), 41 camminate (dato aggiornato a fine settembre) con 1850 presenze. Sono questi alcuni dati presentati nel corso di una conferenza stampa del progetto “Salute in cammino” realizzato dall’Unione Sportiva Acli, col patrocinio dell’amministrazione comunale ed il supporto di Green Nordic Walking e U.S. Acli provinciale Macerata, nell’ambito dell’iniziativa “Sport senza età” cofinanziata da Regione Marche ed Asur Marche.

“Si tratta di una iniziativa di promozione della salute – ha detto il capo progetto di “Salute in cammino” Giulio Lucidi, vice presidente regionale dell’U.S. Acli Marche – alla quale partecipano non solo cittadini di Macerata ma anche di 17 comuni, anche non limitrofi segno che l’iniziativa è apprezzata. Due volte a settimana,  il martedì ed il venerdì, viene organizzata una camminata della durata di un’ora con un percorso da attraversare di circa 5 chilometri. La partecipazione è gratuita e come ente abbiamo investito anche nostre risorse sul progetto poiché riteniamo importante questo tipo di attività, perché vogliano animare i territori con queste iniziative che hanno anche finalità aggregative e di socializzazione”.

“Si tratta – ha detto Fabio Sturani, rappresentante della Regione Marche- di fondi del settore della sanità finalizzati al Piano della prevenzione regionale. Al progetto hanno aderito 6 enti di promozione sportiva per 45 interventi nel territorio regionale. Abbiamo già stanziato fondi anche per la prosecuzione del progetto poiché intendiamo fare sistema su queste tematiche con l’Asur, con l’Università di Urbino, che assicura il monitoraggio, con l’assessorato alla salute della Regione stessa”.

“Gli interventi integrati – hanno detto il dottor Massimiliano Biondi e la dottoressa Rosanna Passatempo in rappresentanza del’Area Vasta 3 dell’Asur Marche – sono quelli di sicuro più efficaci per migliorare il livello di salute dei cittadini. L’appello che lanciamo è quello di continuare a proporre la realizzazione iniziative di questo genere alle persone svantaggiate dal punto di vista economico e sociale”.

“Gli enti di promozione sportiva – ha detto il vice presidente regionale del Coni Marche Giovanni Torresi – sono fondamentali per lo sport italiano. Apprezziamo lo sforzo della Regione a favore dello sport su questo e su altri progetti e come Coni, insieme all’Asur, siamo impegnati nella formazione degli insegnanti coinvolti nel progetto”.

“Questo progetto – ha detto l’assessore alla mobilità del Comune di Macerata Mario Iesari – può abituare i cittadini ad utilizzare meno le auto e a decongestionare il traffico poiché abitua a muoversi a piedi. La scelta di partire da vari punti del territorio comunale è sicuramente vincente, in termini di maggiore aggregazione, e da apprezzare perché aiuta a vivere gli spazi urbani da parte dei cittadini aumentando il livello di sicurezza percepita”.

Per informazioni sull’iniziativa si possono consultare il sito www.usaclimarche.com, le pagine facebook Unione Sportiva Acli Marche o Salute in cammino oppure chiamare il numero 3482407754.

CONFERENZASTAMPA

Annunci