L’U.S. Acli e la festa di San Giacomo della Marca

MONTEPRANDONE – “Tradizione, storia, arte, spiritualità, itinerari, ascolto. Sono le parole che sintetizzano l’edizione 2019 della Festa del Patrono – ha dichiarato il sindaco Sergio Loggi questa mattina, venerdì 8 novembre, nel corso della conferenza stampa di presentazione tenutasi nella sala consiliare del Comune di Monteprandone – un’edizione rinnovata che vede l’Amministrazione comunale impegnata nell’organizzazione di un ricco calendario di eventi per onorare il nostro San Giacomo della Marca”.

La Festa del Patrono comprende iniziative civili e religiose e si terrà dal 22 al 28 novembre 2019 a Monteprandone tra il Cento Storico, il Santuario Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca, fino a piazza dell’Unità a Centobuchi. Ci sarà anche un evento culturale nel mese di dicembre, un convegno a Sarnano.

“E’ un calendario organizzato grazie alle tante energie che sono presenti nel territorio: le associazioni, i ristoratori e gli esercenti del Centro Storico, le istituzioni religiose – ha proseguito il sindaco Loggi – e grazie al sostegno economico di enti e aziende. Tutti, a diverso titolo, hanno contribuito all’organizzazione della Festa del Patrono”.

L’evento, infatti, è organizzato dal Comune di Monteprandone in collaborazione con Proloco Monteprandone, associazione San Giacomo della Marca e Santa Maria delle Grazie, Parrocchia San Nicolò, Musei Sistini del Piceno, associazione Castrum Prandonis, associazione 17 Festival, Corale San Nicolò, associazione Piceno Mood, Unione sportiva Acli, Avis Monteprandone, spaziomOHOc di Nazareno Luciani, Circolo Culturale “Guardiamo al Futuro” onlus.

Quest’anno il programma dei festeggiamenti gode del patrocinio della Regione Marche, della Provincia di Ascoli Piceno, del Centro Studi San Giacomo della Marca, della Banca del Piceno; del sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, del Bacino Imbrifero del Tronto, della società  Servizi Distribuzione, delle aziende Picena Zinc, Elettro Stella, GLS, Genny, Inim e Mia Arredamenti.

“Rinnoveremo anche il rapporto di amicizia con le Municipalità che fanno parte della Rete delle Città di San Giacomo della Marca – ha concluso il sindaco Loggi – tutti quei Comuni in Italia e in Europa in cui il nostro Santo ha operato e che, anni fa, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per valorizzare la figura di religioso e uomo di cultura. Speriamo di poter avere tutti i 61 Sindaci della Rete, per il momento abbiamo ricevuto alcune conferme”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...