ANCONA – In occasione della “Giornata mondiale contro il cancro”, che si è svolta il 4 febbraio e che è stata indetta dall’Unione internazionale contro il cancro è stata ribadita ancora una volta l’importanza di stili di vita corretti e della prevenzione attraverso l’attività fisica.

“Combattere il cancro con la Prevenzione” è stato il tema centrale dell’iniziativa che è stata sostenuta anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Ogni anno infatti a più di 12 milioni di persone viene diagnosticato un tumore e 7.6 milioni muoiono di questa malattia. Se non si prenderanno iniziative concrete si arriverà a 26 milioni di nuovi casi – sostiene l’UICC – e a 17 milioni di morti entro il 2030, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo.  La prevenzione rimane lo strumento più efficace per combattere i tumori e tra le iniziative di prevenzione vale la pena di sottolineare lo svolgimento di attività fisica continuativa.

Anche per questo motivo in provincia di Ancona, su iniziativa dell’U.S. Acli Marche e col patrocinio della delegazione provinciale del Coni e la collaborazione dei comuni di Camerano, Castelfidardo e Osimo si sta svolgendo ormai da anni l’iniziativa “Marche in salute” che consiste in una semplice camminata, aperta a cittadini di ogni età, della durata di un’ora.

Gli appuntamenti settimanali sono tre. Il lunedì alle 21,15 in piazza della repubblica a Castelfidardo, il martedì alle ore 21 a Osimo in piazza Boccolino ed il giovedì alle ore 21 a Camerano presso il palazzetto dello sport.

Per ulteriori informazioni sull’iniziativa, che è gratuita, si possono visitare il sito www.usaclimarche.com oppure le pagine facebook “Marche in salute”.

L’iniziativa rientra nel protocollo d’intesa stipulato tra la Regione Marche e l’Unione Sportiva Acli Marche per la diffusione dell’attività fisica tra la popolazione in attuazione del Piano regionale della prevenzione.

febbraio-2017-marche-in-salute

Annunci